I 10 step della skincare coreana: guida all'utilizzo


skincare
Caposaldo della beauty routine di molte ragazze e ragazzi orientali, la skincare si sta facendo ampiamente largo anche in occidente. Quante volte abbiamo visto un video di qualche beauty guru o idol coreana e ci siamo soffermati ad ammirare la lucidità e la radiosità che emanava la sua pelle? Quell'effetto di pelle sana e rimpolpata, è il risultato di particolari "coccole" che i coreani si concedono nel sacro momento della skincare, tramite un sapiente mix di prodotti. In questo articolo vogliamo illustrarvi gli step principali della rinomata skincare coreana, proponendovi qualche piccola chicca per ottenere una pelle meravigliosa e idratata come quella delle celebrità coreane. È opportuno però fare un doveroso disclaimer: la salute della pelle passa anche da una corretta alimentazione e idratazione. L'utilizzo di prodotti non potrà mai sostituire un corretto e sano stile di vita. È consigliabile inoltre accertarsi del parere di un/a bravo/a dermatologo in casi di particolari allergie e intolleranze ad alcuni ingredienti presenti nei prodotti cosmetici.

1) Cos'è la skincare e a cosa serve
2) Gli step della skincare coreana
3) Bisogna per forza seguire tutti gli step?
4) Consigli

Cos'è la skincare e a cosa serve

Il termine skincare deriva dall'inglese "skin" che significa pelle e "care" che significa cura, letteralmente "cura della pelle". Come suggerisce l'etimologia del nome stesso, consiste in un trattamento particolare mirato al benessere e alla cura della pelle, mediante l'utilizzo di tecniche, strumenti e prodotti cosmetici che ne incrementano i benefici. La skincare viene adoperata per restituire alla pelle il giusto grado di idratazione qualora questa ne fosse dificitaria, oppure per eliminare le impurità presenti su di essa per via degli "agenti esterni" (inquinamento, umidità, makeup eccessivo e coprente) che potrebbero comprometterne la traspirabilità e pulizia. Tra i benefici della skincare inoltre si annoverano quelli legati al rendere la pelle più elastica, magari utilizzando prodotti ricchi di acido ialuronico, oppure a restituirle luce e colore. Insomma, il campo della cura della pelle è un campo molto vasto e comprende tecniche e utilizzi mirati che vanno a compensare le naturali mancanze a cui siamo soggetti, vuoi per eredità genetica, che per via di fattori che ne alterano il normale funzionamento.

Gli step della skincare coreana

L'ormai conosciutissima skincare coreana è uno dei molteplici metodi utilizzati per prendersi cura della propria pelle. È conosciuta, non solo per il largo utilizzo ormai tra le beauty guru e gli influencer, ma sopratutto per il fatto che consta di 10 passaggi o step ben precisi e strutturati, così strutturati che possiamo associare questa pratica ad un vero e proprio rito di bellezza. Analizziamo step by step le fasi che compongono la skincare coreana.

1- Struccaggio e detersione: struccare la pelle è il primo passaggio della skincare coreana e consiste nell'utilizzo di un prodotto a base oleosa che vada a rimuovere residui di makeup più persistenti. È consigliabile un prodotto a base oleosa proprio perchè, a differenza dei detergenti a base acquosa, contengono oli con la capacità di sciogliere rapidamente tutti quei residui di trucco particolarmente tenace (mascara waterproof, matita occhi, matita labbra, rossetto a lunga tenuta, lipgloss ecc..). È da ritenersi un passaggio fondamentale e quindi, deve essere ripetuto ogni giorno.

2- Detersione a base acquosa o schiumosa: viene effettuata subito dopo quella oleosa e consiste nel "lavare via" tutte quelle particelle di sudore e inquinamento ancora presenti nelle porosità della pelle, così da renderla libera per la traspirazione. Questo, come il primo passaggio, deve essere effettuato necessariamente ogni giorno.

3- Scrub: deriva dal verbo inglese to scrub che significa sfregare. Lo scrub non è altro che una crema ricca di granuli di vario spessore che, una volta applicati sul viso o sul corpo e sfregati, permettono di eliminare tutte le cellule ormai morte che si depositano sulla nostra pelle. Oltre allo scrub definito scrub fisico proprio perche fisicamente si grattano via le cellule morte, esiste in commercio anche il cosiddetto scrub o esfoliante chimico, che consiste in un peeling chimico che esflolia lo strato più superficiale della pelle, in modo da ridurne l'opacità e restituendole luce. L'atto dello scrub, produce un livello di "stress" sulla nostra pelle, tale da consigliare questo passaggio una, massimo due volte a settimana.

4- Tonico: applicandone poche gocce su di un dischetto di cotone e pichiettandolo delicatamente sul viso, il tonico ha il compito di rasserenare la pelle dopo l'utilizzo dello scrub o in generale dopo la detersione, e prepararla ai successivi step e prodotti. Il tonico quindi, oltre che ad idratare la pelle, ne bilancia anche il PH. Non essendo considerato uno step invasivo al pari dello scrub, è altamente consigliato utilizzarlo ogni giorno.

5- Maschera viso. E considerato il prodotto di punta della cosmesi coreana, proprio perchè vi è un florido mercato ricco di assortimenti di vario tipo. Infuse di acido ialuronico, possiamo definire la maschere viso come un boost di idratazione che permette alla pelle di assorbirne i liquidi e restituire un effetto liscio, rimpolpato e levigato. Le maschere più vendute in commercio sono quelle in tessuto, che hanno la particolare capacità di trattenere molto più liquido. Proprio perchè è da considersi un boost idratante, consigliamo il suo utilizzo ogni qualvolta se ne sentisse il bisogno (anche tutti i giorni per le pelli particolarmente secche)

6- Essenza: tra tutti i prodotti presenti negli step della skincare coreana, quello dell'essenza è il più complicato da spiegare. Tecnicamente, quello dell'essenza, è da definirsi come lo step intermedio tra il tonico e il siero. Commercializzato sottoforma di mist (nebbia) a nebulizzazione, gel o acqua, l'essenza è un particolare cocktail di principi attivi ad alta concentrazione che ha il preciso compito di rassodare e idratare ulteriormente la pelle. Viene definita intermedia perchè la sua consistenza è più spessa di un tonico, ma più leggera di un siero. Molti coreani e coreane ne sono letteralmente dipendenti tanto da applicarla ogni giorno. Personalmente vi consigliamo, qualora la vostra pelle non sentisse il bisogno ulteriore di idratazione, di applicarla a giorni alterni o non applicarla affatto anche perchè l'essenza, per via della sua composizione, è il prodotto più costoso presente nella skincare coreana.

7- Siero: quella messa in campo dal siero è una vera e propria magia. Ancor più concentrato nella sua formulazione rispetto all'essenza, il siero svolge innumerevoli compiti e in commercio ve ne sono innumerevoli varianti, in base all'effetto che volete ottenere da questo prodotto. Contenente anch'esso alte concentrazioni di principi attivi, esistono sieri idratanti, rivitalizzanti, anti-age, stimolanti ecc.. È da ritenersi, insieme alla crema idratante, come il must have nelle trousse di bellezza. Attenzione però agli sprechi! Va dosato con parsimonia: tre o quattro gocce ogni giorno massaggiate delicatamente sul viso dovrebbero bastare.

8- Contorno occhi: questo è l'unico step della skincare coreana che va ad occuparsi di una zona particolare del nostro viso. La pelle presente nel contorno occhi è molto più delicata rispetto a quella del resto del viso e, come tale, ha bisogno di accortezze particolari. Come per il siero, esistono in commercio numerose soluzioni che vanno ad agire sul contorno occhi: dalle patch per ridurre gli inestetismi provocati dalle borse, alle creme anti-age per ridurre i segni del tempo, per poi passare ai contorno occhi rivitalizzanti a base di caffeina per donare un aspetto più sveglio ai nostri occhi fino ad arrivare a dei drop (gocce) in grado di schiarire l'occhiaia. A differenza dell'essenza e del siero, quello del contorno occhi è uno step indispensabile, soprattutto per le pelli più agée e, come tale, consigliatissimo ogni giorno

9- Crema idratante: la crema idratante, come dice la parola stessa, ha il compito di idratare ulteriormente la nostra pelle. Svolge inoltre la funzione di "lucchetto" in grado di proteggere tutti i prodotti appplicati in precedenza. Ovviamente non tutte le creme idratanti sono uguali e non tutte sono adatte ad alcune tipologie di pelle. Se avete una pelle secca avida di idratazione, è consigliabile una crema idratante più ricca e corposa, mentre per le palli misto-grasse e grasse, quindi che di base non hanno bisogno di essere ulteriormente idratate, è consigliabile una crema leggera, possibilmente dalla consistenza gel che eviti la sovraproduzione di sebo col passare della giornata. In ogni modo la crema idratante, in virtù della sua funzione principale, va applicata ogni giorno.

10- Crema solare: quello della crema solare è lo step più bistrattato di tutti. Molti commettono l'errore di credere che la crema solare vada applicata soltanto in estate al mare, mentre sia completamente inutile per tutto il resto dell'anno. NON C'È COSA PIÙ SBAGLIATA! La crema solare ha l'importante funzione di proteggere la pelle dai raggi UVA e UVB del sole, evitando lo sviluppo dei cosiddetti radicali liberi in grado di danneggiare la pelle a livello cellulare, compromettendo le fibre di collagene ed elastina responsabili del tono ed elasticità della pelle stessa. Nel caso dei raggi UVA, questi sono raggi presenti tutto l'anno perchè non vengono filtrati dalle nuvole. Sono responsabili dell'invecchiamento progressivo cutaneo, poichè penetrano nell'epidermide arrivando fino al derma. Ovviamente nessuno di noi vuole una pelle invecchiata e senza elasticità ed è per questo motivo, che la crema solare DEVE ESSERE APPLICATA TUTTO L'ANNO E OGNI GIORNO.


Bisogna per forza seguire tutti gli step?

Abbiamo appena illustrato tutto gli step che compongono la famosissima skincare coreana e sappiamo già che nella vostra testa sia sorta legittimamente la domanda: ma devo necessariamente seguire tutti gli step? La risposta è ovviamente NO. Come abbiamo detto in precedenza, la skincare coreana è per lo più un rito fatto di stratificazione di prodotti con cui i coreani si prendono cura della propria pelle e la proteggono.

Per arrivare a formulare dei passaggi così articolati, vi sono stati anni e anni di studio e prove, ma come ogni cosa della vita, non è detto che segua delle regole rigide dalle quali non è possibile sottrarsi. La skincare coreana va vista piuttosto come un'esperienza da provare almeno una volta nella vita per comprendere a fondo come gli orientali intendono la cura della pelle e come tale, carpirne i segreti e tecniche, ma non è detto che vada perfettamente seguita alla lettera.

Vi sono passaggi come quello dell'essenza, del tonico o della maschera viso ad esempio, che possono tranquillamente essere glissati, a favore di step ben più importanti come quello della detersione, della crema solare, del contorno occhi e del siero. La stratificazione dei prodotti non segue dettami prestabiliti, ma deve seguire quello che la vostra pelle richiede.

Ovviamente chi conosce la vostra pelle meglio di voi! Con il passare del tempo avete imparato a capire di cosa ha più bisogno e cosa no e come tale, approfondire o meno alcuni step è una decisione completamente vostra!

Noi ovviamente consigliamo di seguire tutti i passaggi, qualora siate curiosi verso questa forma di cura orientale e vorreste sperimentarne i benefici almeno una volta nella vita. Badate bene però, che la skincare coreana non è miracolosa e, per ottenere degli effetti visibili, sono necessarie settimane e settimane di trattamento.

Tutto sta nella voglia e nella quantità di tempo che avete da dedicargli. Non siate frettolosi!
Consigli

- Dedicarsi alla skincare almeno due volte al giorno: è consigliabile farla appena svegli e prima di andare a letto, ma se avete del tempo libero durante la giornata, nessuno vi vieta di farlo. La skincare è flessibile e non rigida.
- Massaggiare i prodotti picchiettandoli delicatamente con l'anulare e mai sfregandoli, poichè lo sfregamente potrebbe provocare piccole rughe accentuando quelle già presenti
- Non è necessario reperire in commercio i prodotti beauty più costosi. La skincare non deve rivelarsi un mutuo da pagare, ma un'esperienza appagante e per questo motivo, non è in alcun modo obbligatorio reperire i prodotti più costosi che il mercato vi offre. In commercio vi sono valide alternative low cost che svolgono la medesima funzione. Oltre che prendersi cura della pelle, prendetevi cura del portafogli!
- Attendere che un prodotto sia completamente assorbito dalla pelle prima di procedere alla stratificazione di quello successivo. Diamo il tempo alla nostra pelle di assimilarne gli ingredienti.
- La skincare coreana e in generale la skincare NON VA FATTA DI FRETTA! Take your time! Assicuratevi di avere del tempo libero da ritagliare durante la giornata da dedicare a voi stessi/e prima di procedere con la skincare. Deve essere divertente e non prenderla come una cosa da fare solo per avere dei benefici.
- DIVERTITEVI!

Fonti: Lifetips.it

Utenti più Affidabili:

Pubblicità

Ultimi Articoli:

Pubblicità

Ultimi Commenti:

Pubblicità

Commenti:


Commenti Verificati Tutti i Commenti